Spiagge

Immerse in un paesaggio unico e incontaminato,
le spiagge di Lido di Dante sono annoverate fra le più belle d'Italia
nelle guide di Legam­biente e del Touring Club Italiano.

happy family di giovani vestiti di bianco divertirsi e giocare con bel cane vacanze sulla spiaggia bella  Archivio Fotografico - 8237700

Caratterizzate da un fondale basso e sabbioso dolcemente degradante in mare, le spiagge della località sono adatte anche ai bambini più piccoli.

Oltre ai quattro stabilimenti balneari adiacenti al paese e attrezzati di tutti i servizi e le comodità, come campi da racchettoni e beach volley, giochi per bambini e ristorazione, a nord e a sud del paese si estendono due splendide spiagge entrambe caratterizzate da suggestivi cordoni di dune costiere naturali.

 

 

La spiaggia a nord del paese, situata fra il Bagno Passatore e la foce dei Fiumi Uniti, è lunga poco meno di un chilometro e nel suo ultimo tratto verso la foce del fiume, dall'1 Giugno al 30 Settembre, è consentito l’accesso ai cani (Scarica l'ordinanza 2012 con la mappa dell'area).

La spiaggia a sud del paese inizia invece dal Bagno Classe per arrivare alla foce del Bevano ed oltre ancora sino a Lido di Classe. Imm­ersa nella Riserva naturale Duna costiera ravennate e foce torrente Bevano del Parco del Delta del Po, nei suoi quasi cinque chilometri di estensione questa è una delle spiagge più suggestive di tutto l’Adriatico a cui fanno da contorno le dune costiere naturali costeggiate dalle pinete litoranee Ramazzotti e Savio e le zone umide dell’Ortazzo e Ortazzino ricche di avifauna. N.B. In alcune aree della riserva è interdetto l’accesso alle persone al fine di salvaguardare le dune costiere e l’avifauna presente. Si raccomanda quindi di attenersi a quanto prescritto dall’apposita cartellonistica presente in loco.

 

Il mare

bandiera blu Il mare davanti alla località, grazie ad un favorevole gioco di correnti è quasi sempre limpido, tanto da meritarsi negli ultimi 5 anni consecutivi, il riconoscimento internazionale della Bandiera Blu.

La presenza poi di scogliere soffolte davanti e a fianco degli stabilimenti balneari ha permesso la costruzione di un habitat marino dove, a fianco di mormore, spigole ed ombrine hanno ritrovato spazio pesci ed altri organismi marini assenti nel nostro mare fino a qualche anno fa, come il pesce ago, la bavosa e il pomodoro di mare.

Sponsor

Seguici sui social network

facebook